SPENCER

Kristen Stewart interpreta Lady Diana in un film indimenticabile!

INIZIO

Martedì 19 aprile 2022
inizio alle ore 21:00

DURATA

110 Minuti

COMPRA

i biglietti online

Descrizione

19 Aprile 2022 21:00 - 22:50
Genere: Drammatico, Biografico
Regia: Pablo Larraín
Attori: Kristen Stewart, Timothy Spall, Jack Farthing, Sean Harris, Sally Hawkins, Jack Nielen, Freddie Spry, Stella Gonet, Richard Collect, Elizabeth Berrington, Lore Stefanek, Amy Manson, James Harkness, Laura Benson, Wendy Patterson, Thomas Douglas, Olga Hellsing
Paese: USA
“Spencer” è un biopic su Lady Diana, interpretata da Kristen Stewart. La storia è incentrata in un preciso momento della vita di Diana, quando nel dicembre del 1991, durante le vacanze di Natale con l’intera famiglia reale nella tenuta di Sandringham, a Norfolk. Il matrimonio Tra Diana e il Principe Carlo (Jack Farthing) è ormai alla deriva da diverso tempo e le continue voci di tradimentii, soprattutto quelli di lui con Camilla Parker-Bowles, non fanno altre che indebolire sempre più il loro legame. Nonostante ciò, quei giorni di festa sono un momento di pace, nei quali la Principessa può festeggiare, andare a caccia, giocare e rilassarsi. Proprio in questo clima natalizio, Diana ha modo di riflettere e prendere una decisione importante: quella di lasciare suo marito, dopo diversi anni in cui è stata costretta a fingere che tutto andasse bene e mantenere lo sguardo alto, nonostante tutte le terribili voci di infedeltà, che hanno minato non solo il suo matrimonio, ma anche la salute stessa della Principessa.
Il film ricostruisce quello che potrebbe essere accaduto in quei giorni di festa tra le mura di Sandringham.
RECENSIONE: Anche se il soggetto è noto, la vita di Lady Diana, in verità nel film “Spencer” siamo lontani dal già visto o da soluzioni narrative superficiali. Il regista cileno Pablo Larraín (suoi sono “No. I giorni dell’arcobaleno” del 2012 e “Jackie” del 2016), muovendosi su sceneggiatura di Steven Knight – sceneggiatore di “Locke”, “Amore, cucina e curry” e la serie Tv cult “Peaky Blinders” –, decide di raccontare la storia della “principessa del popolo” muovendosi tra realtà e fantasia, provando a ricostruire i giorni critici nella residenza reale di Sandrigham House, dove la famiglia Windsor è riunita per il Natale. Lì vanno in scena fragilità, delirio e ribellione di una donna che riesce a trovare il coraggio di respingere la corona e (ri)prendersi la libertà perduta, senza però rinunciare al ruolo di madre (le istantanee con i figli nel film sono tra i passaggi più luminosi e marcati da tenerezza). Pablo Larraín dichiara da subito il perimetro dell’azione, mettendo in scena una favola capovolta; componendo un quadro visivo elegante e meticoloso, aderendo così al binario tipico della messa in scena inglese, focalizza l’attenzione sugli stati d’animo di Diana. Il regista dà sostanza alle sue ossessioni, ai suoi incubi e paure più profonde come quella di non essere amata, compresa o ascoltata. La sua Lady Diana sembra sprofondare in una vertigine angosciante all’interno di un palazzo dorato; si sente un cappio al collo, simboleggiato dalla collana di perle donatale dal principe Carlo (la stessa che sospetta si trovi probabilmente anche al collo della sua rivale Camilla). Alla fine Diana, nonostante le tante giravolte emotive, trova la forza di ribellarsi alla “prigione” in cui si sente rinchiusa. Strappa via così le perle e corre verso una vita nuova. Punto di forza del film “Spencer” è di certo l’interpretazione di Kristen Stewart, alla sua prima nomination agli Academy Award. L’attrice resa popolare dalla saga “Twilight” dimostra di essere definitivamente cresciuta a livello artistico – come del resto il suo collega “Batman” Robert Pattinson –, di essere di fatto entrata in una nuova dimensione professionale, sposando ruoli sempre più ricercati, complessi e raffinati. Qui in “Spencer” la Stewart mette in campo tonalità emotive-espressive sorprendenti, soprattutto con lo sguardo. In alcuni passaggi è struggente! Dopo aver costruito con “Jackie” il ritratto forte e intenso della moglie di J.F. Kennedy, Larraín prosegue nel suo cinema affrontando il ritratto di una donna altrettanto “ribelle” e iconica, che ha lottato per l’affermazione della sua identità. Nel complesso il film “Spencer”, oltre all’ottima performance della Stewart, rimane nella mente dello spettatore per una regia controllata, sicura e attenta alla valorizzazione simbolica di ogni dettaglio. Larraín dà vita a una regia grintosa che sa essere anche un inno alla libertà. “Spencer” è un’opera intensa, potente ed interessante. (C) CEI

 

REPLICHE

19 Aprile 2022 Ore 21:00

PREZZI BIGLIETTI

Intero   7€
Ridotto   5€